Ecco chi sono!

Ciao,

in questa sottopagina vorrei farmi conoscere meglio in modo che tu sappia chi è l’autrice di questo blog e con chi esattamente potrai rapportarti qualora decidessi di aprire una sala-giochi online, un tuo personal casinò in affiliazione o un megastore.

       Come già avrai avuto modo di leggere in home-page mi chiamo Marisa Pessina, vivo in Liguria, sono single, ho 43 anni (anche se, delle donne, non si dice l’età) ed in realtà, come primo lavoro, sono un’impiegata. Un’attivita’ che sicuramente non mi garantisce le soddisfazioni (non parlo specificatamente di soddisfazioni economiche) che invece mi dà internet e mi riferisco non solo l’internet che conosciamo tutti, diciamo così, da utente e da utilizzatore finale dei motori di ricerca, ma proprio l’internet di chi propone idee, opportunita’, servizi attraverso la costruzione e gestione di blogs e/o siti.

       Intendiamoci: non sono certo un’esperta web-master, anzi…!!  Spesso e volentieri mi sono fatta aiutare e tutt’oggi mi faccio aiutare dai miei collaboratori o da persone che comunque ne sanno palesemente più di me. Il mio interesse però è mettere tutto questo bagaglio informativo a disposizione di chi lo desideri ed in modalità rigorosamente gratuita.

       Un’altro mio hobby è quello appunto di ricercare possibilità di guadagno in rete magari con sistemi semplici e che abbinino l’aspetto ludico e giocoso con l’aspetto più professionale e di lavoro.

       Inutile dire che, in questa mia ricerca di opportunità in rete, sono a volte incappata in truffe o cose simili, ma… devo dire che tutto nella vita serve. E soprattutto ogni errore insegna tante cose.

       Ecco perché vorrei semplicemente segnalare la mia esperienza nell’ambito dell’ecommerce e del telelavoro;

una realta’ in cui le proposte sono praticamente infinite: tutti promuovono investimenti a rischio zero, ebook miracolosi e soluzioni per ogni tipo di problema. Anche io dunque, come molti, ho sperimentato, così solo per il gusto di farlo, molte “opportunità” che, per dire il vero, si sono perlopiù rivelate fallaci per non dire appunto truffaldine.

       Tutti gli imbonitori della rete hanno acquisito col tempo una capacità anche dialettica in grado di convincere le persone più deboli e quelle con particolari difficoltà a tuffarsi a capofitto nell’investimento a zero rischi, nel corso più formativo che esista, nell’attività che farà superare ogni crisi economica…

E i risultati? Non ve lo verranno certo a dire ma quelli lasciano spesso e alquanto a desiderare…

Di fatto un risultato c’é: le persone non si fidano più delle proposte online soprattutto quando si tratta di attività poco note (come potrebbe essere il gioco specie quello d’azzardo o da casinò) e, men che meno, quando chi ti offre questa possibilità ti chiede, ANTICIPATAMENTE, dei soldi affinché tu possa iniziare il tuo nuovo, brillante futuro…

       Volete sapere la mia? NIENTE DI PIU’ GIUSTO!!! Diffidare, sempre diffidare di coloro che, per pura generosità, ti offrono una possibilità di telelavoro A PAGAMENTO.

       Ad ogni modo, dopo anni di “tentativi a vuoto” mi sono chiarita, a mie spese, le idee sul telelavoro in Italia.

Le mie idee sono dunque queste:

  1. in Italia il telelavoro in realtà non esiste, esistono lavoretti online che solo se sei bravo, impegnato e soprattutto paziente negli anni ti possono fruttare qualcosina a fine mese;
  2. in compenso esistono un’infinità di imbrogli nei quali consiglio a chiunque di non incappare (ripeto: DIFFIDATE, DIFFIDATE di coloro che vi offrono grandi opportunità a grandi o piccole cifre da pagare anticipatamente o, comunque, periodicamente). Alle volte esistono anche offerte semi-serie a pagamento e, dico, semi-serie in quanto in realtà qualche possibilità di riuscita c’é, ma NIENTE DI COSI’ FACILE COME VORREBBERO FARLO SEMBRARE i guru di internet… il guadagno online é, secondo me, a tutt’oggi, riservato a pochi con competenze, anche solo di network marketing, sostanzialmente superiori alla media dei comuni cittadini e quindi anche alle mie.

Ora: in tutto questo infinito panorama di collaborazioni online mi sono capitate alcune, e dico solo alcune, opportunità abbastanza serie e, soprattutto, aperte a tutti, o perché a zero investimento o perché comunque semplici da gestire e, ad ogni modo, senza reali costi da sostenere: queste possibilità sono date appunto dalle ricevitorie – sale giochi – shop indicati nel sito con una particolare menzione tuttavia per il sito di Multigioco dove, a rigor del vero, nonostante sulle altre piattaforme io abbia puntualmente e frequentemente vinto, non sono mai riuscita a vincere un euro spaccato… anzi, direi che ho solo perso! Ad ogni modo non posso certo asserire che ci siano state scorrettezze nella gestione da parte dell’azienda, tuttavia, debbo, mio malgrado rendere atto che le probabilità di vincita nel gioco sono estremamente ridotte a causa, probabilmente, dei margini di giocata (min. e max.) che io reputo estremamente importanti. Peraltro, debbo rendere atto che i guadagni a livello di commissioni sono effettivamente limitatissimi (dell’ordine del 7-7,5‰, ossia 7-8  euro ogni 1000 euro giocati e persi…).

       Sicuramente si tratta poi di realtà, nel loro complesso, che vanno gestite, che non crescono e non si sviluppano da sole semplicemente per il fatto di essere in rete ma, in ogni caso, richiedono almeno un minimo di impegno e sicuramente anche di metodo e di tatto per poter ‘diciamo così’ prendere il volo…  ma l’offerta aziendale, anche sul piano tecnico e formativo, in questi ambiti, davvero mi è parsa efficiente e la serietà è garantita da marchi che sono da anni sul mercato, favoriti in tutti i forum e sperimentati in ogni caso dalla scrivente.

       Infine una piccola menzione per il settore e-commerce che, all’apparenza, non ha una particolare attinenza con il marketing del gioco proposto nelle altre pagine ma, a ben guardare, si basa sullo stesso principio della promozione online e dell’affiliation-system tipico della rete e, in ultima istanza, offre una valida alternativa a tutti coloro che comunque non vogliono, a mio avviso sbagliando, promuovere realtà legate al gioco d’azzardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Skysa App Bar