Crea sito

I principi del network marketing: seconda parte.

       Se hai seguito la prima parte dell’argomento “I principi del network marketing” ed hai condiviso e sperimentato con esito positivo i suoi contenuti puoi ora leggere anche la seconda parte per trarre ulteriori ispirazioni nella tua attivita’ di promotore/promotrice online ed offline di gioco e quant’altro.

       Eccoti dunque altri 41 principi basilari di network marketing e marketing del gioco che ti potranno essere utili:

PS: se ti interessa questo argomento puoi seguire anche gli articoli ed i pdf scaricabili inerenti le squeeze pages e l’uso degli autorisponditori.

41. C’è una ragione particolare per cui i lettori dovrebbero agire subito? Se non avvertiamo un senso di urgenza, ciò che la maggior parte di noi fa è purtroppo quella di rinviare l’acquisto…a tempo indeterminato.

42. Quando scrivi hai in mente una persona specifica cui ti stai rivolgendo? Non scrivere ad una folla. Scrivi per il cliente ideale a cui immagina di parlare in quel preciso momento. Senza che tu te ne accorga, il tono della tua voce apparirà molto più sicuro e affidabile. Sarà inoltre più facile inserire i dati e i dettagli giusti al momento giusto.

43. Comunica al lettore la ragione che sta dietro la tua offerta. Questo aumenta la tua credibilità e ti assicura un’aumento del tasso di conversione.

44. Puoi ottenere un testimonial da qualche personalità famosa del settore, qualcuno molto conosciuto che i tuoi clienti rispettano?

45. Puoi dimostrare in qualche modo che il tuo prodotto funziona? Magari riportando una storia vera tratta dalla tua esperienza o da quella di un tuo cliente.

46. Quante volte scrivi rivolgendoti direttamente a chi legge? Aumentale se puoi!

47. Quante volte usi ‘noi’ come soggetto delle tue frasi? Pensi di poterle ridurre o addirittura eliminare? ‘Io’ rende molto più l’idea di qualcuno a cui importa davvero che cosa fanno i clienti. Il Noi dà sempre l’idea di una fredda corporazione.

48. Stai sveglio fino a tardi una sera e dai un’occhiata alle televendite che trovi sui canali minori. Lascia perdere ogni pregiudizio di partenza e scrivi su un foglio almeno 3 tecniche di vendita che hai individuato. Il mattino seguente, comincia a pensare a come applicarli al tuo business, naturalmente adattandole alla tua audience.

49. Ti stai focalizzando solo sui profitti, o sull’idea di affermarti come autorità sul tuo campo? Pensaci!

 

50. Leggi attentamente le domande che ti arrivano? Non ignorarle mai, che sia tu o qualcun altro a rispondere assicurati che siano lette con attenzione. Non solo potrai ricavare ottimi suggerimenti per la tua pagina di vendita, ma grazie alla tua velocità e costanza nel rispondere contribuirai ad accrescere la tua credibilità.

51. C’è un numero nella tua headline? Probabilmente dovrebbe esserci.

52. Stenterai a crederci, ma la scrittura a mano può aiutare molto ad incrementare la risposta da parte dei tuoi utenti. Ci sono un sacco di font per scrittura a mano disponibili là fuori, sfruttali!

53. Hai verificato che la tua headline faccia venire voglia di leggere la prima riga della tua pagina di vendita?

54. Hai verificato che la prima riga della tua pagina di vendita  faccia venire voglia di leggere la seconda?

55. Hai verificato che la  seconda riga della tua pagina di vendita  faccia venire voglia di leggere la  terza?

56. (ecc.)

57. Inserisci quante più prove possibili sull’utilità del tuo prodotto. le prove possono consistere in testimonial, statistiche, o semplici fatti correnti che supportano quanto affermi.

58. Rendi il form per acquistare facile da capire. Troppe informazioni e poco chiare, rendono solo nervoso il potenziale cliente.

59. Ricorda le condizioni vantaggiose della tua offerta alla fine della lettera di vendita. Non dare per scontato che una persona che ha letto fino a quel punto si ricordi gli aspetti più importanti della tua offerta.

60. Includi nella pagina un indirizzo email o un numero di telefono.

La-via-del-successo61. Aggiungi sempre una foto del tuo prodotto.

62. La barra di navigazione sulla tua pagina è piena di distrazioni che possono farti sfuggire il potenziale cliente dalla pagina in quel momento più importante? Eliminale tutte immediatamente!

63. Inserisci una didascalia vicino all’ immagine del tuo prodotto. Le didascalie sono la terza cosa più letta in una pagina di vendita, subito dopo la headline e il P.S. La didascalia dovrebbe riportare uno dei migliori benefici del prodotto stesso che vuoi non venga perso per nessun motivo.

64. Mentre ci sei, puoi anche linkare l’immagine al carrello.

65. Rendi il primo paragrafo della pagine, estremamente facile da leggere. Usa brevi frasi ma incisive.

66. Il tuo aspetto rispecchia ciò che offri? Mi spiego meglio: se stai offrendo pacchetti per vacanza di lusso, il tuo sito ha una grafica e una linguaggio che si adattano al prodotto? Se stai vendendo abiti per giovani, il tuo stile è trendy e alla moda?

67. Stai usando un articolo per vendere qualcosa? Rinvia i tuoi lettori ad una bella landing page piuttosto.

68. Stai chiedendo ai tuoi utenti di scegliere tra più opzioni? Una persona confusa non può diventare un cliente. Non avere più di 3 opzioni per l’acquisto.

69. Individua qualunque cosa nella copia di vendita che sia vago e poco chiaro. Rimpiazzalo con qualche cosa di concreto e specifico.

70. I numeri sono i dettagli che le persone preferiscono e che le rassicurano di più. Inserisci qualche numero – ovviamente reale – e non puoi sbagliare.

71. Cerca qualunque punto che nella tua copia, possa in qualche modo indurre il lettore a pensare ‘non sono d’accordo’ oppure ‘non credo proprio’. Rielabora quella parte in maniera positiva, così da garantirti il consenso del potenziale cliente durante la lettura dell’intero testo.

72. Non avere timore di ripeterti. Quando qualcuno si trova di fronte ad una pagina web, non sempre legge ogni singola parola. Perciò ribadisci la call to action, i benefici più importanti del tuo prodotto e la garanzia.

73. Suscitare curiosità in chi legge è un ottimo modo per tenere alto l’interesse, ma stai attento a non esagerare. Una headline che punta tutto sulla curiosità non funziona tanto bene quanto una che indica benefici e novità.

74. Un marketing di successo non vende prodotti o servizi – vende piuttosto benefici e grandi idee. Qual’è la tua grande idea?Che cos’è che stai vendendo davvero? Se non sei sicuro di saper rispondere, torna al punto n.11

La-forza-del-network-marketing75. Se vendi un prodotto fisico, assicurati che venga spedito celermente.

76. Pensi che il prezzo che proponi sia troppo basso? Un numero sorprendente di persone, anche in una situazione economica di crisi, non acquisterà un prodotto che ha un prezzo troppo basso, in quanto sentore di bassa qualità.

77. Stai usando la parola ‘Acquista ora’ sul pulsante del carrello? Prova con ‘Aggiungi al carrello’ o simili e vedi se ci sono cambiamenti. La parola ‘acquisto’ o ‘acquistare’ non suscitano spesso una reazione positiva.

78. Parla al tuo cliente come se avesse già acquistato. Invitalo ad immaginare i cambiamenti in positivo che il tuo prodotto o servizio gli faranno vivere.

79. Quando si vende curare è molto meglio che prevenire. Metti in evidenza quali sono i problemi che il tuo prodotto aiuterà a risolvere.

80. Se stai usando un annuncio pubblicitario che punta sulla simpatia, ma non sta funzionando, bè rendilo più serio. Non sempre la simpatia funziona e anche se a volte dà risultati incredibili, resta un fattore imprevedibile. Se non c’è nient’altro nella tua campagna che non va, questo potrebbe essere l’elemento che non aiuta le tue conversioni.

81. Riduci i lunghi paragrafi e ingrandisci il font così da renderlo il più leggibile possibile.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*